Programma Gite e Manifestazioni 2018

  

21-08-2018

ATTENZIONE: Chiusura sentiero 213

Ordinanza di Chiusura Sentiero nr 213 che porta dal Rifugio Laghi Gemelli al rifugio Calvi. Il sentiero e chiuso dal bivio col sentiero 211 che sale da Carona al Lago di Sardegnana per frana.Il sentiero è franato in un tratto compreso tra il lago Marcio (dopo il bivio con il sentiero che scende a Carona) ed il lago di Sardegnana. Non è possibile passare in alcun modo. Si consiglia la variante che passa dal passo di Aviasco e la Valle dei Frati (sentieri n.ri 214-236-213).
  

14-08-2017

ATTENZIONE: Inagibilità Sentiero 137

Come da oggetto a beneficio degli escursionisti che intendano intraprendere il sentiero numero 137 "Giro delle Contrade di Fondra", si segnala che il tratto tra via Piana e Pusdosso è inagibile a causa dello sradicamento di alberi che per un lungo tratto ostruiscono completamente il passaggio. L'accesso alla contrada Via Piana è comunque possibile ma per completare la visita alle altre contrade (Cornelli, Foppa , Pusdosso e Forcella) è necessario ridiscendere e risalire o dalla strada carrabile o dal sentiero che parte a Fondra dalla provinciale appena superato il bar.
  

08-08-2017

Appello del CAI: Adottate un sentiero

Cerchiamo volontari che vogliano "adottare" un sentiero. L’iniziativa con lo slogan "Chi adotta un sentiero adotta un tesoro" mira alla cura della rete sentieristica tramite il contributo dei suoi frequentatori. L’impegno per chi vorrà aderire, è quello di percorrere almeno due o tre volte l’anno lo stesso sentiero o un tratto di esso per verificare lo stato del fondo, della segnaletica, delle infrastrutture e riferire alla sezione, anche con foto e informazioni georeferenziate, eventuali criticità dovute ad esempio a frane, lavori in corso, caduta di piante, vandalismi e tutte le evenienze che prevedono l’intervento o l’assistenza dei soci volontari incaricati. Per maggior dettagli "Adotta un Sentiero"
  
Venerdì 7 Dicembre incontro con Mario Curnis: 80 anni di montagne

22-11-2018

Venerdì 7 Dicembre incontro con Mario Curnis: 80 anni di montagne

Curnis è il decano degli alpinisti bergamaschi, che ha speso la sua vita sulle montagne, dalle Orobie alle spedizioni in Patagonia e in Nepal fino al coronamento del suo grande sogno: salire sul tetto del mondo, l’Everest, impresa conseguita all’età di 66 anni insieme a Simone Moro.Però lui da sempre ama definirsi “un muratore”, mestiere che ha praticato con orgoglio per più di 50 anni, un "muratore-alpinista” che è riuscito a costruire una carriera ricca di innumerevoli salite, ma anche, e soprattutto, un uomo di grande umanità, perché l’alpinista conosce i sacrifici immensi per scalare le montagne, la gioia e le impareggiabili soddisfazioni ricevute in cambio dalle quali nasce il desiderio di restituire parte delle emozioni realizzando concreti progetti di solidarietà. Un uomo con una smisurata passione che contagia chiunque abbia la fortuna di incontrarlo e passare un po’ di tempo in sua compagnia ascoltando le sue storie di montagna e di vita. Questa è l’occasione giusta, ed anche l’ultima possibilità, per chi volesse provare l’emozione di vivere questo incontro.

Non potrete mancare il giorno 7 Dicembre, nella Sala Polivalente del Comune di Roncobello alle ore 20.45 per conoscere questa leggenda dell’alpinismo che sicuramente saprà conquistarvi con la sua spiazzante semplicità.