In Evidenza...

  
Venerdì 7 Dicembre incontro con Mario Curnis: 80 anni di montagne

22-11-2018

Venerdì 7 Dicembre incontro con Mario Curnis: 80 anni di montagne

Curnis è il decano degli alpinisti bergamaschi, che ha speso la sua vita sulle montagne, dalle Orobie alle spedizioni in Patagonia e in Nepal fino al coronamento del suo grande sogno: salire sul tetto del mondo, l’Everest, impresa conseguita all’età di 66 anni insieme a Simone Moro.Però lui da sempre ama definirsi “un muratore”, mestiere che ha praticato con orgoglio per più di 50 anni, un "muratore-alpinista” che è riuscito a costruire una carriera ricca di innumerevoli salite, ma anche, e soprattutto, un uomo di grande umanità, perché l’alpinista conosce i sacrifici immensi per scalare le montagne, la gioia e le impareggiabili soddisfazioni ricevute in cambio dalle quali nasce il desiderio di restituire parte delle emozioni realizzando concreti progetti di solidarietà. Un uomo con una smisurata passione che contagia chiunque abbia la fortuna di incontrarlo e passare un po’ di tempo in sua compagnia ascoltando le sue storie di montagna e di vita. Questa è l’occasione giusta, ed anche l’ultima possibilità, per chi volesse provare l’emozione di vivere questo incontro.

Non potrete mancare il giorno 7 Dicembre, nella Sala Polivalente del Comune di Roncobello alle ore 20.45 per conoscere questa leggenda dell’alpinismo che sicuramente saprà conquistarvi con la sua spiazzante semplicità.

  
Venerdì 23 Novembre Alpamayo 5947m: alpinismo e solidarietà

22-11-2018

Venerdì 23 Novembre Alpamayo 5947m: alpinismo e solidarietà

Alpinismo e Solidarietà è un momento dedicato a belle esperienze di vita in cui lo sport e l’amore per il territorio incontrano la solidarietà e l’attenzione verso gli altri. L’evento è realizzato dai partner del progetto Una squadra per tutti in collaborazione con il Cai Alta Valle Brembana e il Cai di Zogno. Parteciperanno all’incontro Luca Masarati, David Carminati e Stefano De Maestri, i tre giovani protagonisti della spedizione Alpamayo 5947 m. Attraverso video e foto presenteranno la loro esperienza sull’Alpamayo, una delle più famose montagne della Cordillera Blanca, nelle Ande peruviane. Non potete mancare!!!

Vi aspettiamo a Zogno Cinema Trieste, 23 Novembre ore 21.

  
Tesseramento 2019

01-11-2018

Tesseramento 2019

Con oggi 1° novembre 2018 parte la campagna tesseramento per il 2019. Così come ricordato dal nostro Presidente Generale, per quanti di voi si chiederanno “Perché iscriversi al CAI?” la risposta più semplice è “per condividere l’amore per la montagna, per la sua cultura e i valori che tramanda, con attenzione alle persone e rispetto per l’ambiente e, se lo si desidera, per esprimere attraverso un impegno serio, un volontariato ricco di significati, quale che sia il ruolo prescelto”. Se anche tu hai un’autentica passione per la montagna e la sua frequentazione non puoi non far parte della grande famiglia del CAI per condividerne finalità e obiettivi istituzionali, etici e storici del sodalizio sentendo forte il senso di appartenenza. Cosa aspetti, vieni a conoscerci!!!Tesseramento 2019
  
Iscrizioni Corso Base di Scialpinismo e Snowboard Alpinismo 2019

30-10-2018

Iscrizioni Corso Base di Scialpinismo e Snowboard Alpinismo 2019

Il corso base si rivolge a chi intende avvicinarsi allo scialpinismo o allo snowboard alpinismo, fornendo le nozioni di base ed indispensabili per poter affrontare preparati e coscienti le difficoltà della montagna.Le iscrizioni si ricevono presso le sedi CAI fino al 20 Novembre 2018 e successivamente si ricevono presso la sede della Scuola Orobica a San Pellegrino Terme in Via S.Carlo, 32 - giovedì sera dalle ore 20.45.

Le iscrizioni saranno accettate solo previa presentazione della tessera CAI in regola con il tesseramento 2019 e  si chiuderanno il 20 Dicembre 2018 oppure al raggiungimento del numero massimo di allievi ammessi al corso.

In allegato trovate il volantino con tutti i dettagli.

 
  

21-08-2018

ATTENZIONE: Chiusura sentiero 213

Ordinanza di Chiusura Sentiero nr 213 che porta dal Rifugio Laghi Gemelli al rifugio Calvi. Il sentiero e chiuso dal bivio col sentiero 211 che sale da Carona al Lago di Sardegnana per frana.Il sentiero è franato in un tratto compreso tra il lago Marcio (dopo il bivio con il sentiero che scende a Carona) ed il lago di Sardegnana. Non è possibile passare in alcun modo. Si consiglia la variante che passa dal passo di Aviasco e la Valle dei Frati (sentieri n.ri 214-236-213).
  

01-06-2018

Programma Gite e Manifestazioni 2018

Programma gite e manifestazioni per l'anno 2018! Anche quest'anno un ricco calendario di appuntamenti per tutti i gusti e per tutte le gambe!!!
  

14-08-2017

ATTENZIONE: Inagibilità Sentiero 137

Come da oggetto a beneficio degli escursionisti che intendano intraprendere il sentiero numero 137 "Giro delle Contrade di Fondra", si segnala che il tratto tra via Piana e Pusdosso è inagibile a causa dello sradicamento di alberi che per un lungo tratto ostruiscono completamente il passaggio. L'accesso alla contrada Via Piana è comunque possibile ma per completare la visita alle altre contrade (Cornelli, Foppa , Pusdosso e Forcella) è necessario ridiscendere e risalire o dalla strada carrabile o dal sentiero che parte a Fondra dalla provinciale appena superato il bar.
  

08-08-2017

Appello del CAI: Adottate un sentiero

Cerchiamo volontari che vogliano "adottare" un sentiero. L’iniziativa con lo slogan "Chi adotta un sentiero adotta un tesoro" mira alla cura della rete sentieristica tramite il contributo dei suoi frequentatori. L’impegno per chi vorrà aderire, è quello di percorrere almeno due o tre volte l’anno lo stesso sentiero o un tratto di esso per verificare lo stato del fondo, della segnaletica, delle infrastrutture e riferire alla sezione, anche con foto e informazioni georeferenziate, eventuali criticità dovute ad esempio a frane, lavori in corso, caduta di piante, vandalismi e tutte le evenienze che prevedono l’intervento o l’assistenza dei soci volontari incaricati. Per maggior dettagli "Adotta un Sentiero"

Introduzione alla sezione

La sezione Piazza Brembana del Club Alpino Italiano è stata costituita nel 1976 come sottosezione del CAI di Bergamo, per poi costituirsi come sezione autonoma nel 1995. Alla nascita il nostro gruppo si era posto due obiettivi guida per la salvaguardia del territorio: realizzare e riqualificare i sentieri dell'Alta Valle e costruire un rifugio in un punto strategico sul Sentiero 101 delle Orobie Occidentali.
Dopo aver realizzato questi obiettivi primari, il nostro impegno ora continua con molteplici progetti: la costruzione di nuovi punti di appoggio per gli escursionisti, la manutenzione dei sentieri, la formazione (attraverso la Scuola Orobica e le attività nelle sezione), le attività a carattere culturale-informatico (come la creazione di guide e cartine), l'organizzazione di gite per fruire al meglio delle nostre splendide Alpi Orobie e per valorizzare la Val Brembana. 
Tra i tanti nostri interventi sul territorio, il fiore all'occhiello è il Rifugio Cesare Benigni che sorge su una splendida terrazza erbosa a 2222 metri, al confine con la Valtellina. Eretto in ricordo di un grande appassionato di montagna a cui ha dato la vita, il rifugio Benigni è stato da poco ampliato ed è uno dei rifugi più frequentati delle Orobie. Da pochi anni si è aggiunta anche la gestione del Bivacco Zamboni, situato nell'Alpe Azzaredo sopra Mezzoldo e che si pone come ottimo punto d'appoggio del Sentiero 101 in un tratto altrimenti scoperto. 
Il nostro nuovo sito vuole essere uno spazio aperto con i nostri soci, con chi lo vuole diventare e anche, soprattutto, con tutti coloro che semplicemente amano le nostre splendide montagne. Buona navigazione!
Per tenerti sempre in contatto con noi, vieni sullo spazio a noi riservato sul forum di ValBrembanaWeb