In Evidenza...

  
Sicuri sulla Neve: cicli di webinar gratuiti

25-01-2021

Sicuri sulla Neve: cicli di webinar gratuiti

Con il lavoro del Coordinamento Scuole per la Montagna, e come Unione Bergamasca, sono state organizzate tre serate webinar gratuito con i temi:

• 29 gennaio 2021: Nivologia a cura di Matteo Bettinaglio della Scuola ‘Maestrini-Fassi’ e Scuola regionale Scialpinismo

• 4 febbraio 2021: L’instabilità del manto nevoso a cura di Stefano Pivot guida alpina di Aosta in collaborazione con Commissione Cultura

• 12 febbraio 2021: Pianificazione e conduzione dell’escursione in ambiente invernale a cura degli Istruttori Scuola ‘G. Ottolini’ CAI di Bergamo

Per iscriversi:

https://www.caibergamo.it/attivita_struttura/226

 

  
Tesseramento 2021

27-10-2020

Tesseramento 2021

Cari amici/soci, come sapete ad ottobre si chiude il tesseramento per l’anno in corso, un anno difficile che, nonostante le note vicende che tuttora ci stanno mettendo a dura prova, ha visto la vostra fiducia confermata, ulteriore dimostrazione del fatto che le montagne uniscono e non dividono. La montagna ha ancora bisogno del vostro aiuto anche rinnovando la vostra fiducia nel nostro sodalizio. Rinnovare il ‘bollino’, non è solo un modo per accedere a servizi e convenzioni a vantaggio di soci uniti dalla stessa passione, ma è la conferma della condivisione di valori comuni, tra cui il riconoscimento dell'importanza di amicizia, aiuto reciproco e solidarietà, il cui rispetto ci lega in cordate per condividere scalate, panorami pause, fatiche e rinunce e che diventano preziosi alleati facendoci sentire più forti e coesi di fronte alle difficoltà. 

Rinnovo Iscrizione

  
Aguri di Buon Natale e di un Anno Nuovo all'insegna di Vicinanza e Solidarietà

23-12-2020

Aguri di Buon Natale e di un Anno Nuovo all'insegna di Vicinanza e Solidarietà

Siamo alla conclusione di un anno dove l’emergenza in atto ha condizionato le attività del nostro paese ed anche la nostra sezione ha dovuto modificare, ridurre e, in molti casi, abolire le iniziative già programmate.

In controtendenza abbiamo registrato un crescente interesse per l’escursionismo e la conseguente frequentazione dei sentieri alla ricerca di movimento in un ambiente salubre e lontano dagli assembramenti urbani. I componenti della nostra commissione sentieri si sono adoperati per sistemare il sedime, per eliminare gli alberi caduti, oppure per ripristinare la segnaletica. Tutto ciò anche grazie alla preziosa collaborazione di chi ha adottato un sentiero ed ha contribuito alla segnalazione delle necessità.

Auguriamo a tutti un buon anno solidale così da superare insieme le difficoltà e riprendere in pieno l'attività del nostro sodalizio.

Con questo ringraziamento ed augurio invitiamo, chi lo desidera, a contribuire attivamente al “benessere” dei nostri sentieri e alla sicurezza di chi li percorre. I percorsi, per essere sicuri, necessitano di una manutenzione continua, le intemperie rovinano il fondo e ostruiscono il passaggio con alberi e frane, il tempo sbiadisce la segnaletica. Se anche tu vuoi contribuire aderisci all’iniziativa.

Per maggiori informazioni "Adotta un Sentiero

Battista Stefanoni

Presidente Cai alta valle Brembana

 
  

16-10-2020

ATTENZIONE: Accesso Rifugio Benigni Strada per Avaro riaperta

Grazie al tempestivo intervento del comune di Cusio ⚠️Apertura strada Cusio-Maddalena-Avaro⚠️La realizzazione della scogliera a protezione della strada e del versante sottostante è terminata. Da questa sera sarà quindi possibile accedere da Cusio alla Maddalena e ai Piani dell’Avaro. Viene quindi revocata l’ordinanza che prevedeva anche l’evacuazione dell’abitazione in Via Maddalena 49.
  
ATTENZIONE: Accesso Rifugio Benigni Strada per Avaro interrotta

08-10-2020

ATTENZIONE: Accesso Rifugio Benigni Strada per Avaro interrotta

Come probabilmente già appreso dagli organi di informazione l'ondata di maltempo che ha colpito anche la nostra valle lo scorso fine settimana (3 ottobre 2020) ha fatto registrare diversi danni tra i quali anche una frana di 3.000 metri cubi scesa nella mattinata di sabato, poco prima della località Colle della Maddalena, dove si trovano al momento isolate alcune famiglie residenti, che ha determinato inoltre la chiusura della strada per il Monte Avaro, punto di accesso anche per il Rifugio Benigni. Per chi fosse intenzionato a raggiungere il Rifugio può salire da Ornica (sentiero n. 107). Per informazioni sulla riapertura rivolgersi al comune di Cusio.
  
ATTENZIONE: INFORMAZIONE IMPORTANTE SU SENTIERO

17-08-2020

ATTENZIONE: INFORMAZIONE IMPORTANTE SU SENTIERO

ATTENZIONE: segnaliamo che in prossimità della Bocchetta di Inferno, recentemente e non da volontari CAI, sono state “rinfrescate” su un masso alcune segnalazioni che, in modo purtroppo molto evidente, danno INDICAZIONI FUORVIANTI per il Rifugio Benigni. Si tratta di un PERCORSO NON ESCURSIONISTICO ED ESCLUSIVAMENTE INDICATO PER ESCURSIONISTI ESPERTI, poiché presenta diversi punti molto esposti con passaggi “delicati” a causa di sedime molto stretto. Per poter raggiungere il Rifugio Benigni è necessario percorrere in discesa il sentiero 106 per circa 250 mt di dislivello per giungere a 2050 m.s.l.m dove si incrocia il sentiero 101 che in direzione NE vi condurrà in sicurezza al Rifugio. (vedi immagine allegata)

  
Ciao Pepo

09-06-2020

Ciao Pepo

La tua opera è stata encomiabile e senza sosta nel corso dei decenni... centinaia di giorni spesi con barattolo e pennello sempre per le tue montagne, di cui conoscevi ogni angolo, e per gli escursionisti che le frequentano e che continueranno a fruire della tua opera anche negli anni a venire. Ora custodisci i tuoi sentieri anche da lassù...
  

08-08-2017

Appello del CAI: Adottate un sentiero

Cerchiamo volontari che vogliano "adottare" un sentiero. L’iniziativa con lo slogan "Chi adotta un sentiero adotta un tesoro" mira alla cura della rete sentieristica tramite il contributo dei suoi frequentatori. L’impegno per chi vorrà aderire, è quello di percorrere almeno due o tre volte l’anno lo stesso sentiero o un tratto di esso per verificare lo stato del fondo, della segnaletica, delle infrastrutture e riferire alla sezione, anche con foto e informazioni georeferenziate, eventuali criticità dovute ad esempio a frane, lavori in corso, caduta di piante, vandalismi e tutte le evenienze che prevedono l’intervento o l’assistenza dei soci volontari incaricati. Per maggior dettagli "Adotta un Sentiero"
  
Iscrizione OnLine

24-04-2020

Iscrizione OnLine

In questo difficile momento, nonostante qualche contingente difficoltà nelle iscrizioni e nei rinnovi, il contributo e la riconferma di appartenenza al Sodalizio,  ci permetterà di riprendere con ancor maggiore entusiasmo il nostro “Sentiero” e tornare, finalmente, alle nostre montagne, riscoprendole, se possibile, ancora più belle di come le abbiamo lasciate. Con questo messaggio del nostro Presidente Torti vi informiamo che al fine assicurare al CAI, appena possibile, la vostra preziosa appartenenza, ci siamo attivati per permettervi di iscrivervi on line semplicemente scrivendo all’indirizzo piazzabrembana@cai.it indicando le vostre generalità, la tipologia di rinnovo (Ordinario, Familiare, Giovane, ricongiungimento ecc qui i dettagli) e vi verranno fornite tutte le istruzioni su come procedere.

Rispettiamoci ed aiutiamoci, quindi, oggi, perché il momento in cui riprendere appieno la vita e, con essa, le nostre attività ed iniziative arrivi il prima possibile e tutti noi e, quindi, il nostro Club alpino italiano, avremo un ruolo fondamentale nell’indirizzare il dopocoronavirus verso una effettiva attenzione ed un reale rispetto per la natura, la bellezza e, quindi, l’uomo.

  
IO RESTO A CASA ... le montagne aspettano

11-03-2020

IO RESTO A CASA ... le montagne aspettano

Il CAI Alta Valle Brembana invita i propri soci e simpatizzanti a rispettare scrupolosamente le norme del decreto anti Coronavirus e quindi di uscire dalla propria abitazione solo in caso di comprovata necessità, come da indicazioni.Invitiamo anche di utilizzare i social in modo consapevole, evitando di postare fotografie di escursioni ed attività che, in questi contesti, possono essere un pericolo sia per noi stessi che per gli altri.Ricordiamo che il Servizio Sanitario è sotto pressione e non c'è quindi alcun bisogno di dare ulteriore lavoro né Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico - CNSAS né al personale sanitario. #iorestoacasa #portiamopazienzachelemontagneaspettano

Introduzione alla sezione

La sezione Piazza Brembana del Club Alpino Italiano è stata costituita nel 1976 come sottosezione del CAI di Bergamo, per poi costituirsi come sezione autonoma nel 1995. Alla nascita il nostro gruppo si era posto due obiettivi guida per la salvaguardia del territorio: realizzare e riqualificare i sentieri dell'Alta Valle e costruire un rifugio in un punto strategico sul Sentiero 101 delle Orobie Occidentali.
Dopo aver realizzato questi obiettivi primari, il nostro impegno ora continua con molteplici progetti: la costruzione di nuovi punti di appoggio per gli escursionisti, la manutenzione dei sentieri, la formazione (attraverso la Scuola Orobica e le attività nelle sezione), le attività a carattere culturale-informatico (come la creazione di guide e cartine), l'organizzazione di gite per fruire al meglio delle nostre splendide Alpi Orobie e per valorizzare la Val Brembana. 
Tra i tanti nostri interventi sul territorio, il fiore all'occhiello è il Rifugio Cesare Benigni che sorge su una splendida terrazza erbosa a 2222 metri, al confine con la Valtellina. Eretto in ricordo di un grande appassionato di montagna a cui ha dato la vita, il rifugio Benigni è stato da poco ampliato ed è uno dei rifugi più frequentati delle Orobie. Successivamente si è aggiunta anche la gestione del Bivacco Zamboni, situato nell'Alpe Azzaredo sopra Mezzoldo e che si poneva come ottimo punto d'appoggio del Sentiero 101 in un tratto altrimenti scoperto. 

Pero Mancava un rifugio sul sentiero 101, in quel tratto di Sentiero delle Orobie che collega il rifugio Benigni al rifugio Dordona. E la mancanza costituiva un problema serio per gli escursionisti che avevano necessità di fare sosta in zona ed erano costretti a fare tappe lunghissime, oppure a soggiornare in albergo: soluzione comoda, magari, ma non nello stile di chi fa trekking.

Dal 2015, la lacuna è colmata. Regione Lombardia, tramite il suo ente ERSAF, ha realizzato all’interno della Foresta regionale Azzaredo Casù, in comune di Mezzoldo (proprio “sopra” la casa di vacanze della diocesi Madonna delle Nevi) il rifugio dedicato a Marco Balicco, già sindaco del comune «un grande difensore della montagna e delle sue tradizioni, un uomo combattivo» come lo ricorda il fratello Raimondo, oggi vicesindaco di Mezzoldo. Marco, sindaco per 13 anni di Mezzoldo, morì prematuramente nel 1997 quando era ancora in carica; fu atleta, campione di scialpinismo, allenatore e alpinoLa richiesta di dedica è venuta dal territorio: lo stesso Comune e la sezione del CAI Alta Valle Brembana che, tramite una convenzione con ERSAF, lo ha preso in gestione.

La nuova costruzione, posta a 1963 m, si colloca a poca distanza dal bivacco Alberto Zamboni (10 min.), anch’esso di proprietà di ERSAF e gestito dal CAI dell’Alta Valle Brembana, di cui ogni anno si celebra la festa a fine luglio


Il nostro nuovo sito vuole essere uno spazio aperto con i nostri soci, con chi lo vuole diventare e anche, soprattutto, con tutti coloro che semplicemente amano le nostre splendide montagne. Buona navigazione!
Per tenerti sempre in contatto con noi, vieni sullo spazio a noi riservato sul forum di ValBrembanaWeb